Corn di polenta

1_Corn-di- polenta

A Napoli si chiamano scagliuozzi e sono tra i protagonisti principali dell’antica friggitoria, quella che, per intenderci, un tempo veniva servita nel  famigerato cuoppo. Si tratta di triangolini di polenta fritti e sono estremamente gustosi. Proviamo oggi a estrarli dal cuoppo per renderli più eleganti e servirli come antipasto o piatto da aperitivo. Prepariamo insieme degli sfiziosi corn di polenta.

Ingredienti:

150 g di farina di mais

500 ml d’acqua

olio di semi di arachide per friggere

sale, pepe

250 g di pomodorini ciliegini

200 g di ricotta di bufala

1 ciuffo di prezzemolo

1 scalogno

sale, pepe

corn-di-polenta

Procedimento:

  1. Portate a bollore l’acqua, leggermente salata. Versate a pioggia la farina di mais e lasciate andare a calore moderato, mescolando di continuo. Dovrete ottenere una consistenza piuttosto densa.
  2. Versate la polenta su un tagliere e livellatela, fino allo spessore di circa 1 cm. A questo punto, lasciatela raffreddare completamente.
  3. Quando la polenta sarà completamente fredda e ben soda, tagliatela con un coltello liscio in tanti triangolini. Passateli in altra farina di mais per ricoprirli uniformemente.
  4. Scaldate abbondante olio in una casseruola profonda. Immergetevi i corn di polenta e friggeteli fino alla completa doratura. Sollevateli con un mestolo forato e asciugateli su carta assorbente da cucina.
  5. Distribuite sui triangolini di polenta fritti i pomodori ciliegini e qualche fiocchetto di ricotta; insaporite tutto con rondelline di scalogno e prezzemolo fresco.
  6. Irrorate infine con poco olio e insaporite con un pizzico di sale.
  7. Portate in tavola e servite subito i vostri corn di polenta.