Napoli Pizza Village: l’evento che porta Napoli nel Mondo

L’AMANTE PERFETTO È QUELLO CHE FA L’AMORE CON TE FINO ALLE QUATTRO DEL MATTINO − E POI SI TRASFORMA IN PIZZA.”(CHARLES PIERCE)

Tonda come il sole che splende su Napoli e profumata come la natura che la circonda, la pizza è la specialità per la cui bontà la città partenopea – e con essa l’Italia intera – sono giustamente famose nel mondo. La sua genesi, come ogni mito che si rispetti, si perde nelle brume del tempo: il termine pizza viene fatto risalire da alcuni al termine latino pinsere – schiacciare – di cui pinsa sarebbe una variante napoletana, e da altri al termine greco pitta o a idiomi di terre più lontane, come l’arabo. Si sa che già nel 1500 la pizza era un alimento diffuso a Napoli, mentre la pizza Margherita – la pizza per eccellenza, con pomodoro, mozzarella e basilico –  nasce ufficialmente nel 1889, quando viene presentata alla Regina Margherita di Savoia dal cuoco Raffaele Esposito, un nome che ha fatto la storia di Napoli. Da cibo dei poveri a portata da Re, dunque: la pizza è una pietanza “democratica” perché tutti possono permettersela: ed è stato proprio il popolo – napoletano prima e italiano poi – a diffonderne l’uso in ogni Paese del mondo. A proposito della diffusione senza confini della pizza Jacques Attali, celebre saggista francese, ha scritto:

“SE ESISTE UN PIATTO UNIVERSALE, NON È L’HAMBURGER MA LA PIZZA, PERCHÉ SI LIMITA A UNA BASE COMUNE − L’IMPASTO − SULLA QUALE CIASCUNO PUÒ DISPORRE, ORGANIZZARE ED ESPRIMERE LA PROPRIA DIFFERENZA.”

Per gustare la vera pizza napoletana ti aspettiamo a Napoli Pizza Village dal 6 all’ 11 settembre sul Lungomare Caracciolo. Per maggiori informazioni e per scaricare il tuo voucher clicca qui.