NPV Area D’essai

webmaster

NPV Area D’essai

05 Mag 2018 Comments Closed 424 Views

NPV D’ESSAI | pillole

apri il comunicato stampa in word…

Tutte le sere, a partire dalle 19.30, al Napoli Pizza Village si parlerà di pizza nella NPV D’Essai, un’area riservata che accoglierà una serie di incontri con pizzaioli significativi, in quanto portatori di una propria filosofia d’intendere la pizza.

Vengono da Napoli, da tutt’Italia, dal resto del mondo. Molti i temi affrontati, a partire da quelli più strettamente imprenditoriali, legati all’internazionalizzazione e all’esportazione all’estero di brand italiani, passando per la scelta delle farine utilizzate per ottenere pizze innovative, per l’irruzione delle donne in un mondo da sempre maschile, fino ad arrivare agli impasti senza lievito.

Ciliegina sulla torta, la presenza, in ciascuna delle serate d’essai, di una foodblogger di livello nazionale che porterà ai forni del Napoli Pizza Village, la sua esperienza relativa alla pizza fatta in casa.

Ma nelle serate d’Essai non si parlerà soltanto. Ciascuno dei pizzaioli porterà la sua pizza del cuore e la presenterà a un pubblico di giornalisti e di avventori selezionati.

Il tutto a beneficio di stampa e social media.

 

 

PIZZAIOLI NAPOLETANI

 

Ciro Oliva

Pizzeria: Concettina ai Tre Santi

Città: Napoli

Il giovane pizzaiolo Ciro Oliva è un predestinato: figlio di Antonio Oliva, è l’erede di quarta generazione della famiglia. La storia di “Concettina ai Tre Santi” ha avuto inizio nel 1951 quando la bisnonna di Ciro, Concettina Flessigno Oliva, dinanzi al suo basso sfornava con gioia e dedizione tante pizze fritte per tutto il Rione Sanità.

Da qualche anno Ciro, d’intesa con la famiglia, ha deciso di guidare la Pizzeria di famiglia curando personalmente la ideazione e lo sviluppo delle pizze, attraverso un lavoro continuo di ricerca, basato sulla valorizzazione della tradizione non disdegnando l’innovazione.
A dispetto della sua giovane età, grazie alla chiarezza delle sue idee imprenditoriali, la Pizzeria Concettina ai Tre Santi si è aperta alla città e ai foodies di tutta Italia.

 

Emilio Bozzaotra

Pizzeria: Fiorenzano pizzaioli dal 1897

Città: Napoli

Storica friggitoria che per oltre un secolo ha occupato l’angolo di fronte alla stazione della cumana di Montesanto, riapre e si rinnova, nel look e nella proposta. Conserva uno spazio importante dedicato allo street food, con specialità di frittura in bella vista, ma si arricchisce di un ristorante dove la pizza e i piatti della buona cucina di tradizione napoletana la fanno da padroni.

Fiorenzano pizzaioli dal 1897 riapre, dopo ben 15 anni di stop, grazie all’impegno di tre grandi nomi storici della pizza a Napoli, riuniti in un progetto comune: Renato Fiorenzano, specialista della pizza fritta, Alessandro Errico, figlio del famosissimo pizzaiolo Brandi e Antonio Ammaturo, dell’antica pizzeria di Palinuro.

 

Renata Sitko

Pizzeria: Villa Giovanna

Città: Ottaviano

Donna energica e determinata, dopo un’ottima formazione nelle accademie gastronomiche più accreditate e nei molini italiani più prestigiosi, Renata Sitko dalla Polonia è la nuova protagonista della pizza napoletana al femminile. Premiata dal Gambero Rosso con tre spicchi.

Villa Giovanna, nel parco nazionale del vesuvio, alle pendici del monte somma, è una struttura d’eccellenza per la pizza ed un riferimento per il ristorante. Immersa nel verde con ampio sale e terrazze in esterno è il luogo ideale per la bella stagione in alternativa all’inverno dove un gran camino che campeggia all’interno della sala scalda l’accoglienza degli ospiti. Il luogo ideale per rifocillarsi dopo una bella passeggiata nella macchia mediterranea del vulcano.

 

Gino Sorbillo

Pizzeria: Sorbillo

Città: Napoli

Gino Sorbillo appartiene a una delle famiglie di pizzaioli più antiche di Napoli. Attualmente gestisce 8 pizzerie di cui 7 in Italia (tra Napoli e Milano) e 1 a New York.  Ma è il locale nel pieno centro di Napoli situato lungo il decumano maggiore di Via dei Tribunali, del quale ha preso le redini negli anni novanta, a fare da vero polo attrattore per italiani e stranieri. Qui Gino Sorbillo e il suo team di famiglia servono, tra pranzo e cena, un numero impressionante di pizze, rigorosamente napoletane. Con Gino la Pizza Napoletana è giunta a livelli qualitativi altissimi e si è guadagnata di diritto spazio tra le migliori eccellenze gastronomiche italiane. La nuova frontiera di Gino è l’utilizzo di farine di agricoltura biologica e l’aggiornamento continuo dei propri menu, grazie anche alla continua e costante ricerca e utilizzo delle migliori eccellenze gastronomiche italiane.

Alessandro Condurro

Pizzeria: Da Michele

Città: Napoli

Quinta generazione della famiglia Condurro, pronipote di Michele Condurro, fondatore dell’Antica Pizzeria da Michele nel 1870. Alessandro ha lasciato da ragazzo la pizzeria di famiglia per dedicarsi agli studi economici ed esercitare la professione di commercialista.
Nel 2012 ha creato il brand “Michele in the World”, con il quale gestisce i diritti d’immagine dell’Antica Pizzeria da Michele, aprendo pizzerie in franchising fuori Napoli.
Colui che si è distaccato dalla figura del pizzaiolo classico (non ha mai fatto mistero di essere un pessimo pizzaiolo!) per dare a questo antico mestiere un’impronta di tipo imprenditoriale, manageriale e comunicativa.
Attualmente il brand “Michele in the World”, da lui gestito con la cugina Daniela ed uno staff di 10 risorse, conta 8 pizzerie fuori Napoli (esclusa la Casa Madre di Forcella): due a Roma, una a Milano, a Firenze, a Barcellona, a Londra, a Tokyo ed a Fukuoka.

 

Pietro Parisi

Pizzeria: Era Ora

Città: Palma Campania

Ragazzo vesuviano dal sorriso aperto e spontaneo, si è formato alla corte di “mostri sacri” della cucina internazionale, quali Alain Ducasse e Gualtiero Marchesi. Dopo alcune prestigiose esperienze in Italia, Francia, Svizzera e negli Emirati Arabi, nel 2005 torna in Campania per aprire il suo ristorante: “Era Ora”. L’asso nella manica di questo giovane “cuoco contadino” è la grande tecnica acquisita applicata ai prodotti della sua terra. La sua famosa pizza con lievito fujuto, ha ottenuto prestigiosi premi: dopo i tre spicchi Gambero Rosso, simbolo di eccellenza per la pizza napoletana, arriva anche il premio speciale Maestro dell’impasto. La pizza al lievito fujuto infatti, viene arricchita soltanto con ingredienti a Km 0. Ciò che rende questa pizza davvero speciale è anche la ricerca dei prodotti di stagione, che dà spazio ai piccoli produttori locali. Leggera, altamente digeribile, appetitosa e senza lievito, che sostituisce con acque di governo e filatura della mozzarella. Niente lievito madre, né di birra.

 

Gabriele Sorice

Pizzeria: Acunzo 1964

Città: Napoli

Erede di una tradizione gelosamente custodita da oltre 50 anni, Gabriele Sorice raccoglie il testimone di papà Michele alimentando, con passione e competenza, quello spirito innovatore che da sempre rappresenta il tratto distintivo di Acunzo1964. Uno studio attento sugli impasti, che strizza l’occhio alle moderne tecniche di panificazione, e un’accurata selezione di prodotti scelti tra le eccellenze del territorio rappresentano la cifra del suo lavoro, sposandosi a una costante ricerca di inediti abbinamenti di sapore, che si affiancano ai grandi classici di un tempo e promettono di volta in volta esperienze sensoriali uniche

 

 

 

 

Giuseppe Casale | Vincenzo Mirra

Pizzeria: Morsi & Rimorsi

Città: Caserta | Aversa

Morsi & Rimorsi è il progetto di pizzerie dallo stile mediterraneo nate dalla volontà e dal desiderio della famiglia Capece di portare nell’universo pizza tutto il buono del Mezzogiorno d’Italia, creando abbinamenti originali con ingredienti stagionali di elevata qualità a marchio Dop, Igp e Presìdi Slow Food.

Tecniche d’impasto e lievitazione accuratissime, garantiscono sempre leggerezza e digeribilità. Un gruppo di pizzaioli giovani e motivati, guidati da Giuseppe Casale e Vincenzo Mirra, danno vita ogni giorno a un’offerta ricca e variegata nelle sempre affollate pizzerie di Caserta e di Aversa.

Punto di forza indiscutibile del gruppo, la caparbietà nella ricerca delle migliori materie prime e nella costante attenzione agli abbinamenti, sempre nuovi, sempre originali e, a volte, sorprendenti.

 

Giuseppe Pignalosa

Pizzeria: Le Parule

Città: Ercolano

Na­sce a Portici da una fa­miglia di pizzaioli più antiche. Og­gi è chef pizzaiolo e­ patron del ristorant­e e pizzeria “Le Paru­le”, di Ercolano­ alle falde del Vesuv­io, dove si contraddi­stingue per la sua de­vozione all’arte di m­anipolare la farina.
La sua passione nasce­ circa dieci ­anni fa, tramandatagl­i dall’osservazione e­ dal lavoro costante ­al fianco di suo padr­e, dopo una lunga evo­luzione e rinnovazion­e: Giuseppe riesce in­fatti ad integrare sa­pientemente tradizion­e ed innovazione, ado­perando le tecniche a­cquisite con la vogli­a di sperimentare al ­fine di esaltare i fr­utti offerti dalle fe­rtili terre vesuviane­, prodotti che si imp­one di osservare e sc­egliere in prima pers­ona per le sue pizze.
Giuseppe sceglie mate­rie prime di altissim­a qualità, spostandos­i fra le varie aziend­e e assaggiando tutt­o ciò che si sposa be­ne con il suo impasto­, impasto curato, oss­ervato e che vanta un­’attenta lievitazione­ e maturazione di olt­re 24 ore.

 

Isabella de Cham

Pizzeria: Isabella de Cham | Pizza Fritta

Città: Napoli

Isabella De Cham è considerata la reginetta della pizza fritta. La sorridente pizzaiola campana del rione Sanità è davvero giovanissima, eppure vanta esperienze al fianco dei big della pizza fritta napoletana. Ha fatto molto parlare di sé negli ultimi mesi per il suo talento.

Il merito è certamente della sua pizza fritta, leggera e golosa, proposta agli avventori del rione Sanità nel suo nuovo locale aperto di recente “Isabella De Cham Pizza Fritta”.

 

PIZZAIOLI NAZIONALI

 

Marzia Buzzanca

Pizzeria: Percorsi di Gusto

Città: L’Aquila

Marzia Buzzanca, la chef – pizzaiola simbolo della ricostruzione gastronomica del centro storico dell’Aquila è nata a Tripoli nel 1964. Cresciuta con un’educazione al cibo, al gusto e alle buone maniere grazie a suo padre, maggiordomo prima e cuoco subito dopo.

Cuoca, sommelier e pizzaiola dopo varie peripezie legate al sisma che travolse L’Aquila, il suo locale Percorsi di Gusto è in equilibrio tra la cucina e il forno dal quale possono uscire sei pizze classiche, tredici speciali e sei focacce.

 

 

Friedrich Schmuck

Pizzeria: Piano B

Città: Siracusa

Piano B di Friedrich Schmuck si trova a Siracusa, a ridosso della splendida isola di Ortigia. È un progetto di ristorazione che colloca la ricerca di prodotti artigianali tipici della tradizione, al centro della propria proposta gastronomica. Un principio esaltato anche nella pizza gourmet, seguendo i punti del Manifesto della pizza italiana. Friedrich Schmuck è convinto infatti che il compito del pizzaiolo inizi proprio nel momento della selezione delle migliori materie prime e continui con il valorizzare il loro valore nel piatto. Dando spazio alle primizie del territorio, rispettando la stagionalità dei prodotti, esaltando le proprietà del primo come dell’ultimo ingrediente. Nascono cinque diversi impasti che si completano con proposte di ingredienti di prima qualità.

 

PIZZAIOLI INTERNAZIONALI

 

Big Mamma | Giuseppe Cutraro

Pizzeria: Big Mamma

Città: Parigi

Il gruppo Big Mamma è un caso imprenditoriale esploso a Parigi due anni fa che scommette sulla cucina italiana popolare. L’idea di importare la buona cucina popolare italiana a Parigi è maturata nel tempo, grazie alla passione per l’Italia di Tigrane Seydoux e Victor Lugger. Due anni dopo i due trentenni sono tra gli imprenditori più acclamati di Francia. Il Gruppo Big Mamma sta inesorabilmente conquistando Parigi a suon di pizze, paste, farine e prodotti tipici italiani davvero top. La Mamma è la filosofia del gruppo, intesa come l’Italia nel piatto. È la voglia di mangiare bene con prodotti come quelli che si trovano in Italia. Gli chef del gruppo usano soltanto pasta fresca fatta con farine della migliore qualità.

Quella di Big Mamma è anche una grande famiglia. Nei ristoranti c’è solo personale italiano che viene aiutato nel trovare un alloggio e a sistemarsi in città. Nulla è davvero lasciato al caso e il risultato lo si ritrova nel piatto.

 

 

Roberto Caporuscio

Pizzeria: Kestè

Città: New York

Roberto Caporuscio, proprietario di Kestè a NY e maestro pizzaiolo, napoletano doc, arriva negli Stati Uniti nel 1999 con un’unica missione: esportare negli States la vera pizza napoletana. Da allora non si è più fermato. Mani in pasta e non solo: è lui che da presidente in USA dell’associazione dei pizzaioli napoletani gira per tutta l’America ad insegnare come si fa la pizza Made in Napoli. Nel 2009 inaugura Kestè Pizza e Vino, nella mitica Bleecker Street nel Village, che il New York magazine ha premiato come la migliore pizza di New York. Da due anni, con il suo socio e maestro Antonio Starita, ha inaugurato Don Antonio da Starita, a New York e Atlanta.

 

BLOGGER

 

Giulia Nekorkina

Blog: Rossa di sera (www.rossa-di-sera.com) e Scatti di Gusto

Città: Anzio

Moscovita di nascita, romana di adozione, Giulia Nekorkina è una  gran golosa per vocazione! Rossa di capelli con un caratterino tutto pepe(roncino), buongustaia e amante del vino, Giulia ama comunicare per lavoro e chiacchierare per divertimento, lavorare nelle cucine professionali e mangiare ovunque, purché in compagnia. Collezionista appassionata di libri di cucina illustrati in tutte le lingue, li scrive a sua volta. Adora viaggiare con la macchina fotografica al collo, non perde l’occasione di visitare le cantine ed è convinta che “il miglior museo è il mercato”.

 

 

Federica Buccoli

Blog: Mambo Kitchen

Città: Cagliari

Cagliaritana, amante della buona cucina, in particolar modo della pizza napoletana, Federica Buccoli ha inaugurato il suo spazio virtuale tre anni fa, incoraggiata dal suo fidanzato, chef e ristoratore di professione. Mambo Kitchen è un omaggio a Sofia Loren, che nel film “L’Oro di Napoli” si lasciava andare sulle note di “Mambo italiano”. Con il tempo la passione di Federica si è trasformata in lavoro, portandola a collaborare con alcune note aziende di settore. Le sue sono ricette semplici, alla portata di tutti, che danno primaria importanza a una scelta consapevole delle materie prime.

 

Ambra Orazi

Il gatto ghiotto

Città: Torino

Ambra Orazi è autrice de “Il Gattoghiotto”, una casa virtuale aperta a chiunque voglia immergersi nell’atmosfera quasi senza tempo di una cucina di campagna. Raccontarsi attraverso i suoi piatti e condividere pensieri e ricette con la certezza che chi cercherà di replicarle sarà contento del risultato è ciò che la rende felice. “Il gatto ghiotto” è un viaggio iniziato nel 2008, che ha visto trasformarsi una passione in professione. Dal 2014 Ambra collabora con importanti riviste nel mondo del food in qualità di autore e con prestigiose aziende del settore in qualità di food writer e influencer.

 

Luca Sessa

Per un pugno di capperi

Città: Roma

Giornalista e foodblogger, Luca Sessa ha dato vita a “Per un pugno di capperi” nel 2011. Ha avuto inizio così il suo entusiasmante percorso. Dal 2015 sono arrivate le prime opportunità editoriali e le trasmissioni televisive che lo hanno portato alla scelta di licenziarsi per far divenire il suo amore per la cucina un vero e proprio lavoro. In qualità di giornalista Luca scrive per Il Giornale del Cibo, TheFork, Repubblica Sapori, SAY GOOD.

 

 

Stephanie Cabibbo

Blog: Mastercheffa

Città: Ragusa

Classe ’82 e una laurea in Comunicazione Internazionale, Stephanie Cabibbo ha lavorato nell’ambito della cooperazione in Africa in un progetto sui formaggi tradizionali. Quando ha deciso di diventare più “stanziale”, si è specializzata nell’ambito del vino, lavorando in diverse aziende locali. Scherzosamente soprannominata “Mastercheffa” dai suoi amici per le sue abilità culinarie, quando ha dato vita al suo blog non ha avuto dubbi sul nome! Stephanie ha partecipato alla realizzazione di due libri, l’Arancinario (Ed. Arancinotto) e il libro dei Foodblogger Giallozafferano (Ed. Mondadori) e ha vinto una puntata del programma televisivo Chopped Italia. Ha ideato e realizzato, inoltre, Master-foodblog, il primo Corso Professionale per Foodblogger in Italia.

 

Ramona Pizzano

Blog: Farina, lievito e fantasia

Città: Avellino

Nata in Irpinia Ramona Pizzano ha aperto il suo blog spinta dalla sua passione per la cucina, soprattutto per i dolci, e dalla voglia di condividere in rete tutti i miei esperimenti ai fornelli. Farina, lievito e fantasia è un diario virtuale dove troverete tantissime ricette ispirate alla tradizione culinaria italiana e non solo. Esperienze food e racconti di viaggi, foto e rubriche… anche questa è l’anima di un blog sempre in cerca di avventure!

 

Ada Parisi

Blog: Siciliani creativi in cucina

Città: Messina

Visceralmente siciliana, Ada Parisi vive a Roma dal 2007. Giornalista professionista, responsabile del settore cronaca e interni della agenzia di stampa nazionale Askanews, ama viaggiare, adora la lettura e i gatti, ma la sua più grande passione è la cucina. Nel dicembre del 2013 ha dato vita al suo blog, “Siciliani creativi in  cucina”, con l’intento di mettere ordine nelle sue ricette e in quelle della sua tradizione familiare. Nel tempo nuovi spunti e nuove sperimentazioni culinarie hanno arricchito le pagine virtuali, trasformandole in una sorta di libro di cucina in continua evoluzione.

 

Anna Pernice

Blog: Travel Fashion Tips

Città: Milano | Napoli

Laureata in Scienze della Comunicazione, indirizzo Comunicazione istituzionale e d’Impresa a Napoli, con una specializzazione in marketing, comunicazione digitale e general management, Anna Pernice è giornalista pubblicista e blogger per passione , con esperienza nel settore fashion, beauty, travel, food e lifestyle. Dal 2013 ha aperto il mio blog Travel Fashion Tips, nel quale racconta la sua vita da fashionista in giro per il mondo!

 

 

 

 

 

Share

0