Pizza e carciofi, contro il logorio della vita moderna

pizza-e-carciofi

Fu uno spot televisivo dei primissimi anni ’70 a consacrare il carciofo come ortaggio dalle mille proprietà benefiche; in particolare, gli si attribuì lo straordinario potere di contrastare il “logorio della vita moderna”. Ernesto Calindri, noto attore dell’epoca protagonista dello spot, pronunciava questa indimenticabile frase sorseggiando un liquore a base di carciofo e leggendo il suo quotidiano, tranquillamente seduto al tavolino di un bar, sistemato proprio nel bel mezzo di una strada intensamente trafficata.

Probabilmente, da solo, non avrà la capacità di combattere tutto lo stress della vita moderna, ma indubbiamente il carciofo è un ortaggio dalle notevoli proprietà benefiche che possiamo riassumere in tre punti principali.

  1. Ci aiutano a smaltire le tossine dell’inverno

Un consumo regolare di carciofi, aiuta l’organismo a liberarsi delle tossine accumulate durante i mesi invernali e a ricaricarsi in vista della bella stagione. Grazie alla loro notevole capacità depurativa, stimolano l’azione dei reni e di tutti gli altri organi coinvolti nello smaltimento delle tossine, facendo sì che il corpo possa recuperare forza ed energia vitale. È l’ortaggio giusto da comprare in primavera.

  1. Sono grandi amici del nostro fegato

Ricchissimi di cinarina, una sostanza amara capace di stimolare un aumento del flusso biliare e della diuresi, i carciofi sono un autentico toccasana per l’azione del nostro fegato, persino in caso di patologie come epatite, cirrosi e ittero. I suoi principi vengono però disattivati da cotture troppo prolungate o scorrette: sarebbe pertanto opportuno consumarli crudi o cotti al vapore.

  1. Il sospiro di carciofi

Come accuratamente tratteggiato dalla scrittrice Isabel Allende nel romanzo “Afrodita” i carciofi avrebbero un notevole potere afrodisiaco. Potere che, probabilmente, deriva loro più dalla forma che dalla sostanza. Deliziosa, comunque, la ricetta del “sospiro di carciofi” suggerita dalla scrittrice.

 

Utilizzo sulla pizza

Per utilizzarli al meglio come condimento per la pizza, senza disperderne le proprietà benefiche, potete lavarli, mondarli eliminando tutte le foglie esterne più dure e affettarli sottilmente, quindi, disporli con una tazzina d’acqua in una casseruola dal doppio fondo. Chiudete con il coperchio e portateli sul fuoco a calore moderato. Lasciate che arrivino al bollore e spegnete, tenendo coperti ancora per qualche minuto. Infine, conditeli con sale, olio extravergine e prezzemolo.