Fave, pecorino e pancetta per la pizza di primavera

pizza-di-primavera

Un tempo considerate “la carne dei contadini” e consumate in grandi quantità, le fave, alimento prezioso per la nostra salute, nel corso degli ultimi anni sono state relegate in una posizione secondaria rispetto ad altri legumi, quali lenticchie, fagioli e ceci. Eppure fanno tanto bene grazie alle loro molte proprietà. Particolarmente versatili in cucina, in questa stagione si prestano a diventare protagoniste di mille ricette. Scopriamo come realizzare una perfetta pizza di primavera con fave, pecorino e pancetta.

Ecco tre cose da sapere sulle fave.

  1. Sono una fonte preziosa di legumina

Le fave sono ricchissime di “legumina”, una proteina che il medico Giovanni Cozzolongo, in un volume pubblicato alla fine del XIX secolo definì “caseina vegetale”, per le sue somiglianze con quella animale. Particolarmente ricco di ferro e fosforo, già allora questo legume era consigliato per l’alimentazione dei bambini.

  1. Uniscono gusto e digeribilità

Le fave sono note per la loro alta digeribilità, che le rende seconde, tra i legumi, solo ai fagiolini. Per sincerarvi della freschezza del prodotto vi basterà verificare il colore del baccello, che dovrà essere di un bel verde carico, e la sua consistenza: spezzato in due, esso produrrà un suono simile a uno schiocco.

  1. Sono particolarmente versatili in cucina

Perfette consumate crude, le fave si prestano a diventare ingredienti chiave di molte pietanze cotte. Approfittate della bella stagione per farne una scorta. Per conservarle al meglio vi consigliamo di sbianchirle qualche minuto in acqua leggermente salata e trasferirle immediatamente in acqua e ghiaccio per preservare il colore. Una volta raffreddate del tutto, potrete congelarle in freezer.

Utilizzo sulla pizza

Le fave, si sa, vanno a braccetto con pecorino e pancetta. Come condimento per la pizza usatele crude oppure, dopo averle sgusciate, sbollentatele per 3 minuti,  scolatele e raffreddatele immediatamente nel ghiaccio, quindi, privatele della pellicina esterna. Infine, distribuitele sulla pizza Completate il tutto con scaglie di pecorino e fettine di pancetta.