13 – 22 settembre  2019

 

Napoli Pizza Village 2019 | IX edizione

npv-new-york

Dopo il record di visitatori del 2018, con 1.047.000 presenze e dopo la prima tappa all’estero tenutasi a New York in ottobre, la IX edizione dell’evento, si presenta sempre più ricca di novità e di iniziative e sarà, ancora una volta, ospitata nella splendida cornice del celebre e suggestivo Lungomare Caracciolo di Napoli dal 13 al 22 Settembre 2019.
Napoli Pizza Village, festa popolare tra le più grandi d’Europa, è un progetto complesso e ambizioso che cresce anno dopo anno ed aspira a rappresentare un efficace momento di promozione globale del territorio attraverso uno dei simboli per eccellenza dell’italianità in tutto il mondo: la Pizza. Un imponente allestimento, un villaggio mozzafiato di 30.000 mq animato dalla presenza di 50 tra le più rinomate pizzerie e da centinaia di pizzaioli top player provenienti da tutto il mondo e pronti a sfornare oltre 100.000 pizze in 10 giorni.

Continua a leggere

GET A TICKET

Biglietto d’ingresso

Voucher TRENITALIA

Area d'essai

Dieci confronti sulle moderne tematiche legate al mondo della pizza con maestri pizzaioli di fama intenazionale

ore 19.30

L’evoluzione della pizza fritta

Ciro Oliva – Giulia Nekorkina

Impasti alternativi e inedite farciture di alta qualità, le caratteristiche della rinnovata regina dello stree food partenopeo.

ore 19.30

Sigari e StreetFood

Emilio Bozzaotra

Da “scaccia fame” povero del dopoguerra a proposta d’eccezione: il cibo di strada si trasforma e s’impone come piatto prelibato partenopeo. Ce lo racconta Emilio Bozzaotra di Fiorenzano pizzaioli dal 1897.

ore 19.30

La pizza di nuova generazione

Isabella De Cham – Giuseppe Vitiello – Federica Buccoli

Alta idratazione, lunghe lievitazioni, alveolatura pronunciata. Fritta o al forno, la pizza di nuova generazione campana fa della spasmodica ricerca di leggerezza il suo tratto distintivo.

ore 19.30

Da emigranti a imprenditori

Gino Sorbillo – Roberto Caporuscio – Jonathan Goldsmith – Ambra Orazi

Due Case History, due grandi capitoli della storia della pizza. Gino ha preso le mosse dal centro antico di Napoli per poi esportare la sua idea di pizza prima in Italia e poi negli States. Roberto ha imparato il mestiere a Napoli ma ha cercato e trovato il successo direttamente negli States.

ore 19.30

Pizza Internazionale e l’internazionalizzazione della pizza napoletana

Alessandro Condurro – Giuseppe Cutraro – Luca Sessa

Pizza Internazionale e l’internazionalizzazione della pizza napoletana. L’antica Pizzeria Da Michele che apre nelle principali città del mondo e Big Mamma, caso imprenditoriale della ristorazione parigina che scommette sulla cucina e sulla pizza italiana.

ore 19.30

Senza Lievito

Pietro Parisi – Friedrich Schmuck – Stefanie Cabibbo

 

La lievitazione lenta e prolungata ha consentito alle nuove generazioni di pizzaioli di creare impasti leggerissimi e facilmente digeribili, grazie a un uso assai limitato del lievito. Pietro e Friedrich hanno addirittura eliminato il lievito da alcuni loro impasti. Ecco come.

ore 19.30

Pietra VS 00

Gabriele Sorice – Peppe Casale & Vincenzo Mirra – Ramona Pizzano

Macinata a pietra o 00? Ritornare alle farine integrali ricche di germe e di crusca o rimanere ancorati alle 00 della tradizionale pizza napoletana?

ore 19.30

Pizza e territorio

Giuseppe Pignalosa – Ada Parisi

La pizza si fa espressione della crescente consapevolezza del territorio, di cui valorizza le produzioni d’eccellenza. Ne parliamo col maestro pizzaiolo Giuseppe Pignalosa, membro di Alleanza Slow Food.

ore 19.30

Pizza slow

Antonio Troncone e Salvatore Nardiello

La pizza napoletana incontra le eccellenze del territorio. I Presìdi Slow Food sostengono le piccole produzioni tradizionali che rischiano di scomparire, valorizzano territori, recuperano antichi mestieri e tecniche di lavorazione, salvano dall’estinzione razze autoctone e varietà di ortaggi e frutta. La pizza si fa così promotrice di un circolo virtuoso, che coinvolge oltre 13.000 produttori

ore 19.30

Pizza donna

Renata Sitko – Marzia Buzzanca – Anna Pernice

Due pizzaiole di eccezione, tra le prime a irrompere nel mondo tutto maschile della pizza; e a ricordare che, nel secondo dopoguerra, a fare le pizze fritte nei vicoli di Napoli, per integrare i magri introiti famigliari, erano soprattutto le donne.

PIZZERIE

Magazine

Visita Napoli

Scopri le meraviglie di Napoli e dintorni

Sponsor
Sponsor
Sponsor
Sponsor
Sponsor
Sponsor
Sponsor
Sponsor
Sponsor
Sponsor
Sponsor
Sponsor
Sponsor
Sponsor
Sponsor
Sponsor
Sponsor
Sponsor
Sponsor
0